BLOG

banner-preventivo

Si apre il 2° bando di Generazione Cultura. Scadenza 1 novembre.

Al via il secondo bando del progetto Generazione Cultura. Possono partecipare giovani con età inferiore ai 28 anni, laureati, che vogliano intraprendere un percorso formativo e di stage finalizzati alla creazione di manager nel settore dei beni culturali. Gioco del Lotto per l’iniziativa ha scelto partner di eccellenza come Luiss Business School, MiBACT e Ales e oltre 30 istituzioni di altissimo livello sparse sul territorio italiano che hanno aderito al progetto. Il bando scadrà il 1 novembre, termine dopo il quale non potranno più essere presentate le domande di ammissione.

Dopo una prima selezione sulla carta un gruppo più ristretto di oltre 300 ragazzi verranno convocati per test e colloqui presso Luiss a Roma. Solo 50 ragazzi avranno l’opportunità di accedere al programma che prevede, val la pena ricordare anche un contributo di 500€/mese per i 6 mesi di stage. Altri dettagli del bando potete trovarli nel sito. Ai lettori un invito a condividere questo annuncio con amici e conoscenti che abbiano i requisiti offrendo loro l’opportunità di fare domanda di ammissione on-line.

 

Fonte: www.generazionecultura.it

Tre milioni di email infettate in 24 ore, torna il virus Locky

lockyUna nuova versione del ransomware ha colpito l'11,5% delle aziende nel mondo.

 

Nel 2016 è stato incoronato re dell'anno e ora che il ransomware gode di un successo acclarato è tornato. Locky, di cui si era persa traccia da circa un anno ha colpito l'11,5% delle aziende a livello globale contagiando già 3 milioni di indirizzi di posta elettronica. Sono le indicazioni di due diverse società di sicurezza, Checkpoint security e Trustwave. Secondo quest'ultima, in particolare, l'ultima variante di Locky si chiamerebbe Ykcol (cioè il nome del precedente virus letto al contrario) e tra settembre e ottobre sarebbe già mutata tre volte.

LEGGI DoubleLocker minaccia Android

Locky ha iniziato a diffondersi a febbraio 2016 e in poco tempo è diventato una delle famiglie di malware più importanti del mondo. Si trasmette soprattutto attraverso email di spam con un allegato, quando si scarica viene installato il virus che crittografa tutti i file dell'utente rendendoli dunque inutilizzabili. Poi un messaggio chiede il pagamento in bitcoin.

 

Fonte: www.repubblica.it

Migliorare il mondo è un gioco da ragazzi...anzi, un concorso!

8ª edizione: Roma, 25-27 ottobre 2017

Il Global Junior Challenge è il concorso internazionale che premia l’uso innovativo delle tecnologie per l'educazione del 21° secolo e l'inclusione sociale. Promosso storicamente da Roma Capitale, il concorso è organizzato ogni due anni dalla Fondazione Mondo Digitale. Un’occasione unica per riflettere sulle sfide del 21° secolo per l'innovazione nella didattica, l’integrazione, lo sviluppo sostenibile e l’abbattimento della povertà nel mondo.

Cos'è il GJC? Lo spiega nel video della 7ª edizione Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale.

I progetti provengono da ogni continente e sono valutati da una giuria internazionale di esperti e professionisti. Il Global Junior Challenge diffonde buone pratiche nell’applicazione dei sistemi multimediali e di internet a fini educativi e formativi e promuove una serie di iniziative volte a favorire lo sviluppo della creatività giovanile.

La cerimonia di premiazione si svolge a Roma il 27 ottobre 2017, nella sala Giulio Cesare in Campidoglio.

"Cambiare il mondo è un gioco da ragazzi... anzi, un concorso!"

 

Fonte: www.mondodigitale.org

Open source e PA | Numeri e riflessioni dalla 3 giorni di LibreOffice

Più di 200 persone provenienti da 32 paesi per parlare di openness per la tre giorni (dall’11 al 13 ottobre) della conferenza annuale di LibreOffice organizzata da The Document Foundation, che quest’anno è stata ospitata in Campidoglio a Roma, grazie al patrocinio dell’assessorato Roma Semplice. È stata una settimana intensa per l’open source e la Pubblica Amministrazione: dopo infatti il grande hackathon che ha coinvolto più di 800 sviluppatori in tutta Italia, il dibattito sull’openess è proseguito nella conferenza internazionale voluta da The Document Foundation. L’incontro annuale è stato un momento per fare il punto sulla suite per ufficio libera che vanta milioni di download su tutti i computer del mondo. Allo stesso tempo è stata un’occasione per riflettere sulla pervasività del mondo open e fare un bilancio sul tema PA e Openness. Madrina dell’iniziativa, oltre a Marina Latini, presidente di The Document Foundation, l’assessora a Roma Semplice Flavia Marzano, che ha colto l’occasione per presentare i dati del lavoro dell’amministrazione della Capitale: «Quasi 200 persone di 32 paesi alla conferenza di LibreOffice. Anche questo un passo di Roma Capitale verso l’adozione di software libero. Un cammino iniziato a ottobre 2016 con la delibera, continuato con l’installazione di LibreOffice si centinaia di computer. La strada è lunga ma ogni lungo cammino inizia con un primo passo e noi ne abbiamo già fatto molti».

LEGGI TUTTO: Open source e PA | Numeri e riflessioni dalla 3 giorni di LibreOffice